mercoledì 13 ottobre 2010

Tortine alle mele con crumble di sbrisolona


Che sarebbe come dire "con crumble di crumble" o "con sbisolona di sbrisolona", ma l'importante è aver reso l'idea ;-)
Adoro le torte di mele, sanno di casa, di calore e di buono...l'autunno poi è la stagione ideale per sbizzarrirmi e provarne le infinite ricette!
Questi tortini, che si possono tranquillamente trasformare in torta, sono eccezionali: un guscio di pastafrolla morbida racchiude i cubetti di mela, e sopra si finisce con il croccante della sbrisolona...ci voleva Ernst Knam - chef tedesco, milanese d'adozione - con il suo "L'arte del dolce" (una ricetta meglio dell'altra!), per farmi scoprire questa prelibatezza!

Tortine alle mele con crumble di sbrisolona


Ingredienti:

Pasta frolla  per rivestire gli stampini (circa 200 grammi)*

Per l'interno:
2 mele piccole (o una grande)
cannella (questa è una mia aggiunta: per me le torte di mele e la cannella sono inseparabili!)


Per il crumble di sbrisolona:
100 grammi di farina 00
80 grammi di farina di mandorle
60 grammi di farina di mais
vaniglia in polvere
80 grammi di zucchero
un pizzico di sale
90 grammi di burro
1 tuorlo

Stendete la pastafrolla ad uno spessore di 3 millimetri circa, tagliate dei dischi leggermente più grandi del diametro degli stampini che userete (devono contenere il ripieno).
Foderate gli stampini con la frolla e bucherellatene la base con una forchetta.
Sbucciate le mele, tagliatele a dadini piccoli e spolverizzate con cannella (se vi piace!).
Preparate il crumble mescolando i 3 tipi di farina, lo zucchero, la vaniglia, il burro a dadini, il tuorlo e il pizzico di sale: deve risultare un composto...sbricioloso, appunto :-)
Cospargete con questo la superficie dei tortini, cercando di riempire tutti i buchi che rimangono.




Cuocete in forno a 170 gradi per circa 20 minuti, lasciate raffreddare i tortini e sformate.
Se decidete di preparare una torta unica, invece di monoporzioni, il tempo di cottura sarà naturalmente più lungo.


*Aggiungo le dosi per la pastafrolla che ho usato per questi tortini, sempre dello stesso autore:

300 grammi di farina

150 grammi di burro
150 grammi di zucchero
vaniglia in polvere
un cucchiaino di lievito in polvere
1 uovo intero
un pizzico di sale

Tagliate il burro, freddo, a piccoli cubetti e mescolatelo alla farina e allo zucchero con il polpastrelli , fino a che la farina diventa della consistenza simile alla sabbia. Poi unite gli altri ingredienti, formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e riponetelo in frigo per almeno un’ora.

Con questo post mi piacerebbe partecipare al meraviglioso contest di Arabafelice !



12 commenti:

  1. Dany che carine!! Mi piacciono le foto in progressione prima di infornare!! Sai che non sono riuscita ad assaggiarne nemmeno una??? Francy due!!!
    Vabbè sarà per la prossima volta!
    Bacione sorellina
    Etta

    RispondiElimina
  2. Che ricetta da sogno. Perfetta, per un'amante delle mele come me.
    E magari puoi fare un pensierino al mio contest :-)

    RispondiElimina
  3. @Etta, davvero sono piaciute a Francy? Che bongustaio...l'ho sempre detto ;-)
    @Araba, il tuo contest è meraviglioso,volevo partecipare subito! Solo che la ricetta non me la sono inventata...a parte la cannella:-D
    Partecipo più che volentieri, poi mi dirai se risponde ai requisiti!

    RispondiElimina
  4. grandiosa, quando esco dall'ufficio faccio spesa, devo assolutamente provare!

    RispondiElimina
  5. Beh, hai aggiunto un ingrediente dando un tuo tocco, quindi va benissimo...non siamo poi cosi' severi come dicono :-)

    Ti ho messo in lista, in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  6. @Anonimo, poi mi fai sapere, ma so già che ti piaceranno ;-)
    @Araba, che belloooo!!! Grazie:-)

    RispondiElimina
  7. Favolosa questa ricetta!!! Te la copio... ^_^

    RispondiElimina
  8. Taty, sono proprio contenta,fammi sapere!:-)

    RispondiElimina
  9. Queste me le riciclo di sicuro... a modo mio come al solito, ma sembrano proprio una robina figherrima!

    RispondiElimina
  10. Ma che splendidi bon bon alla mela sbriciolona che hai creato. Penso che il rifarsi ad una ricetta in cucina non sia solo "ricopiare", visto che le cose non vengono mai uguali. Mia madre ha impiegato anni ad insegnarmi il ragù ed io altrettanti per riuscire a farlo prima decente e poi discretamente buono....

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. @Azabel, allora attendo curiosa come una scimmia la tua versione vegan per provare anche quella:-)

    RispondiElimina
  12. @Letizia, ti chiami così spero:-), grazie: hai perfettamente ragione, ognuno aggiunge qualcosa di suo ad ogni ricetta! Hai un bellissimo blog, complimenti! A presto!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Pin It button on image hover