giovedì 30 maggio 2013

Una torta di mele per il tè del pomeriggio


Da qualche anno, "grazie" ad una intolleranza al lattosio, ho iniziato ad apprezzare il tè.
Mi concedo una pausa, nel bel mezzo di una giornata frenetica, per rilassarmi preparando una tazza di tè nero, che è quello che preferisco. Niente a che vedere con la cerimonia del tè giapponese o cinese naturalmente!
Non sono un'esperta, ma mi piace coinvolgere in questo momento di relax altre persone, il sabato o la domenica pomeriggio, e offrire loro, insieme al tè, un dolcetto, una torta o qualcosa di salato.
Molti pensano che il tè sia una bevanda adatta alla stagione fredda, io trovo che sia rinfrescante anche in piena estate, magari aromatizzato con qualche foglia di menta fresca: non a caso il tè viene consumato dalle popolazioni che vivono o transitano nei deserti africani.
Mio padre, che ha vissuto in nord Africa per molti anni, ci ha fatto apprezzare il tè servito con le arachidi, e ancora oggi, di tanto in tanto, me lo gusto così, e ritorno bambina.
Per aromatizzare questa torta utilizzo un'estratto naturale di mandorla amara che trovo qui.

Torta di mele alla mandorla amara


Ingredienti per una tortiera da cm. 24

200 grammi di burro di buona qualità, morbido
200 grammi di zucchero semolato
4 uova medie a temperatura ambiente
un pizzico di sale
estratto naturale di mandorla amara
200 grammi di farina 00
una bustina di lievito in polvere
3 o 4 mele tagliate a fettine

Montare il burro, che deve essere molto morbido, a temperatura ambiente, con lo zucchero. Aggiungere il pizzico di sale e le uova, una alla volta, lasciando che ciascuna si amalgami bene al composto prima di aggiungere la successiva.
Inserire qualche goccia di estratto di mandorla.
Unire alla farina setacciata il lievito e aggiungere al composto montato, un po' alla volta, mescolando delicatamente.
Alla fine aggiungere le mele, tagliate a fettine piuttosto sottili.
Cospargere la superficie con zucchero semolato e infornare a 170/180 gradi, a seconda del forno, per una quarantina di minuti (prova stecchino).




14 commenti:

  1. favolosa la tua torta di mele!

    RispondiElimina
  2. trovo che una pausa tè sia rilassante per corpo e mente, io appena posso mi dedico a questo piacere, a volte anche con una tisana,....
    questa torta è perfetta per lo scopo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La penso esattamente come te :)

      Elimina
  3. Oh, che buona la torta di mele!c Anche da noi va per la maggiore, semplice, casalinga e sempre ottima!

    baci


    www.lacasasullascogliera.net

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? Anche da me è quella che sparisce più in fretta :)

      Elimina
  4. La torta di mele è uno dei profumi più familiari e "coccolosi" che io possa immaginare...per me rappresenta proprio la casa!

    RispondiElimina
  5. Questa torta di mele e super invitante,complimenti

    RispondiElimina
  6. Io ho una grande appassionata di te a casa, la mia figliola di 12 anni, lo adora! La torta di mele sara' pure un classico ma il suo profumo è impareggiabile. Un saluto, Angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, il suo profumo sa di casa! Sono onorata di avere un'appassionata di cucina così giovane come fan, un bacione!

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Pin It button on image hover